Conto corrente aziendale e carta Qonto: recensione completa

Se sei un libero professionista o il titolare di una piccola o media impresa e stai cercando una soluzione efficace, veloce ma sicura per un conto online di tipo business, ti spiegherò come funzionano il conto corrente Qonto e la Carta associata. Visita la pagina ufficiale se vuoi aprire il conto a 9€ al mese.

Questa nuova realtà francese, che fa parte della compagnia Olinda SAS con sede a Parigi, sbarca in Italia per rendere più fluide le attività imprenditoriali con una banca business online a tutti gli effetti, una carta di debito, una contabilità semplificata e tanti altri vantaggi che ti svelerò più avanti.

Che cos’è Qonto e come funziona?

Qonto è una nuova banca 100% online, pensata appunto per le PMI, i liberi professionisti e tutto ciò che viene gestito con Partita IVA. All’apertura del conto ti verrà assegnato un vero e proprio IBAN italiano.

Pin

Presenta tre piani differenti, che puoi scegliere in base al tipo di business che ti interessa, consente di ottenere una o più carte di debito, fra le tre tipologie di Carta Qonto selezionabili a seconda delle esigenze, e può essere gestito da più utenti.

Offre, in aggiunta alle classiche operazioni bancarie, una gestione semplificata delle note spese con eliminazione delle richieste di rimborso e caricamento delle ricevute in tempo reale, e consente al tuo commercialista di accedere al conto in modalità lettura e scaricare direttamente la documentazione necessaria.

Il conto business Qonto si integra con i principali software CRM per la gestione paghe e per le fatturazioni: in questo modo non dovrai portare tu i documenti. Certamente la limitazione della carta è un tema molto sentito dalle aziende: con Qonto avrai un archivio virtuale consultabile in ogni momento.

Come si apre un conto corrente Qonto?

Per aprire il proprio conto corrente aziendale su Qonto ovviamente si accede online da questa pagina, da PC tramite qualsiasi piattaforma web, oppure scaricando l’applicazione per smartphone e tablet.

È possibile provare il conto gratuitamente per 30 giorni, allo scadere dei quali potrai decidere se chiuderlo o se cambiare tipologia di piano, che ti illustrerò in seguito.

L’operazione di apertura dura non più di 20 minuti! L’importante è assicurarsi di avere i documenti necessari a portata di mano, i tuoi personali e quelli dell’azienda. Serviranno il documento di identità e il certificato di registrazione dell’impresa: tutti i documenti possono essere facilmente caricati col drag&drop e in diversi formati.

C’è poi una pagina dedicata ai soci che richiederà quali sono i titolari effettivi dell’impresa: ognuno di loro riceverà una mail nella quale si richiede di caricare il proprio documento di identità. Una volta inseriti tutti i dati, potrai scegliere il tuo tipo di Conto corrente Qonto e la Carta Qonto che preferisci. Se sei arrivato a questo punto, è praticamente fatta!

E se ci sono degli intoppi e vuoi chiedere assistenza? Nessun problema, Qonto offre un servizio clienti molto celere: apri un ticket via email o tramite social network e un operatore ti risponderà in meno di 15 minuti, oppure puoi chiamare direttamente e il servizio è in lingua italiana.

Quali sono i costi di Qonto?

I piani disponibili sono tre e sono stati studiati in base alla grandezza dell’azienda in modo crescente, quindi i costi variano a seconda del Conto corrente business Qonto scelto.

Solo

Come indicato dal nome, è il piano indicato per una ditta individuale o un libero professionista. Non è quindi prevista la gestione di un team e non c’è l’accesso per il commercialista. È il piano base appunto, per una persona sola, e costa 9€ al mese dopo i primi 30 giorni gratuiti.

Prevede la gestione finanziaria automatizzata, il caricamento delle ricevute di pagamento e la selezione dell’aliquota IVA. Una lista di movimenti illimitata e 20 bonifici gratuiti inclusi e a 0,50€ per quelli aggiuntivi.

Per i bonifici Swift effettuati si paga l’1% di commissione, per quelli in entrata c’è un costo fisso di 5€. È inclusa una carta di debito fisica di tipo One, per la virtuale aggiuntiva si pagheranno 2€ al mese.

Standard

È il piano ideale per le piccole imprese, in quanto può essere gestito da 5 utenti, con accesso personalizzato per gli admin e i collaboratori e la gestione dei permessi da parte degli admin. Costa 29€ al mese e viene fornito l’accesso per il commercialista in modalità lettura.

I bonifici inclusi sono 100 e quelli supplementari costano 0,40€. È presente tutta la gestione finanziaria già descritta nel conto Solo, più la categorizzazione delle transazioni e la possibilità di conti multipli.

In uscita i bonifici Swift hanno sempre l’1% di commissione mentre in entrata sono gratuiti. Vi sono 2 carte fisiche One incluse e anche 2 carte virtuali.

Premium

Studiato per le aziende più grandi con molti collaboratori, Premium è il top di gamma del Conto corrente Qonto. Costa 99€ al mese e il numero di utenti che possono accedervi è infatti illimitato. Inclusi vi sono 500 bonifici in entrata e in uscita, e ogni bonifico supplementare costa 0,25€ di commissioni.

I bonifici Swift hanno commissioni identiche al piano Standard, mentre i servizi in più, rispetto al piano precedente sono proprio nella gestione aziendale del team di lavoro. Si possono inserire bonifici precompilati, da parte dei collaboratori per esempio, ed è possibile gestire il budget.

Non solo, per il servizio clienti l’accesso è prioritario, quindi l’assistenza consente una gestione personalizzata del proprio Conto corrente aziendale. Incluse nel conto Premium ci sono 5 carte One fisiche e un numero illimitato di carte One virtuali.

Carta Qonto: scegli la più adatta a te

Anche le carte di debito Qonto, che appartengono al circuito Mastercard, sono di tre tipi, con limiti di prelievo e pagamento diversi. Tutte beneficiano di un assicurazione: Business classica, avanzata o esclusiva come spiegherò più avanti.

Pin

La carta inclusa e gratuita in tutti i conti correnti Qonto, come precedentemente anticipato, è la carta Qonto One, ma è possibile optare per altre carte aggiuntive: vediamole tutte nel dettaglio.

Carta One

La carta base è inclusa in tutti i piani gratuitamente e per ogni carta aggiuntiva si pagano 5€ al mese.

I pagamenti in euro sono gratuiti e in valuta estera prevedono una commissione del 2% per transazione. Il limite mensile di spesa è di 20.000€, mentre quello di prelievo è di 1.000€. Ogni prelievo costa 1€.

È disponibile in forma fisica o virtuale: è possibile infatti riceverla all’indirizzo indicato, oppure può essere realizzata virtualmente ed è subito disponibile per i pagamenti, senza l’ingombro di una carta da tenere nel portafoglio. L’assicurazione prevista è la Business Classica.

Carta Plus

Come dice il nome, ci sono dei vantaggi aggiuntivi con questa carta che va richiesta appositamente. Costa 6€ al mese e inclusi ha 5 prelievi gratuiti, il cui limite mensile sale a 2000€.

Il limite per i pagamenti con carta invece è di 40000€. La commissione per i pagamenti in valuta estera scende all’1% e la copertura assicurativa è la Business Avanzata.

Carta X

È la carta Qonto più esclusiva a partire dal design: realizzata in metallo, prevede una tariffa mensile di 20€. I prelievi in contanti sono illimitati e la cifra mensile prelevabile è di 3.000€. Le commissioni per le operazioni in valuta estera sono azzerate e il limite dei pagamenti è di 60.000€.

Per coloro che viaggiano molto c’è la possibilità di accedere a più di 1100 sale VIP all’interno degli aeroporti e l’assistenza si impreziosisce del servizio di Concierge, ovvero un assistente che risponde 7 giorni su 7, in lingua inglese o francese, sia via email che sms. La copertura assicurativa è la Business Esclusiva.

La comodità di un PIN personalizzabile

Nel momento in cui riceverai una Carta Qonto, ti verrà assegnato un codice PIN. Molto spesso però sono troppi i codici da memorizzare e molti di noi cercano di utilizzare sempre lo stesso per non dimenticarlo.

Potrai cambiare il tuo PIN se lo desideri in una sezione apposita nella tua area personale dell’app o sito web dedicata alle carte: cliccando su Reimposta PIN potrai decidere di inserire il codice che preferisci.

Come si richiedono le carte Qonto?

In fase di apertura del conto corrente aziendale Qonto è possibile richiedere la carta Qonto preferita. Per quanto riguarda la carta One, inclusa in tutti i profili, è possibile sceglierla virtuale e verrà generata immediatamente.

Per la carta fisica e la richiesta delle altre carte è sufficiente selezionare la voce carta fisica e inserire l’indirizzo al quale si gradisce riceverla, che sia il tuo o quello dei tuoi collaboratori.

Scegli il membro dell’account a cui intestare la carta, definisci il tetto massimo di spesa e di prelievo contante e potrai abilitare o disabilitare i permessi da associare alla carta (prelievo, valuta ecc.).

Il numero di carte One generabili incluse nel piano è soggetto al piano prescelto: saranno quindi una fisica per il Solo, 2 fisiche e 2 virtuali per il Plus e per il Premium 5 carte fisiche con le virtuali illimitate. Per gli altri due tipi di carte, che sono a pagamento, possono essere richieste nelle quantità desiderate.

L’assicurazione delle carte Qonto

Ho già citato le assicurazioni legate alla carta Qonto: i servizi coperti da assicurazione sono gli stessi per tutte le tipologie di carte ma variano gli importi stanziati.

Il tuo team di lavoro potrà viaggiare in totale sicurezza grazie ad un programma dedicato davvero vantaggioso che riguarda i bagagli, i ritardi, le spese sanitarie e legali e il soggiorno in hotel per andare a trovare un parente ricoverato in ospedale.

Business classica Carta One

In questo piano sono previsti 450€ di copertura sia per il ritardo di treni e aerei, sia per il bagaglio consegnato in ritardo. Per bagaglio rubato, smarrito o danneggiato la copertura è di 850€.

Per le spese sanitarie si arriva ad un massimo di 76.225€ e per quelle legali a 3.100€. Il soggiorno in hotel per parente malato è coperto per 125€ a notte.

Business avanzata Carta Plus

Sale a 900€ la copertura per il ritardo di treni, aerei e bagaglio, mentre per lo smarrimento, il furto o il danneggiamento del bagaglio il premio è di 1.900€. Sono fino a 155.000€ i rimborsi previsti per le spese sanitarie e fino a 8.000€ per le spese legali. Il soggiorno in hotel per parente in ospedale è invece di 250€ a notte.

Business esclusiva Carta X

Per la carta top di Qonto ci sono 1500€ per i ritardi di viaggi e bagaglio, mentre per furto, smarrimento o danneggiamento del bagaglio si sale a 4000€. Per le spese sanitarie vi sono fino a 450.000€ e per quelle legali fino a 15.000€. Il soggiorno in hotel per parente in ospedale è coperto per 500€ a notte.

Vantaggi delle polizze Qonto

Le problematiche riscontrabili nei viaggi di lavoro sono molte e non si limitano alle casistiche sopracitate. Per questo motivo la carta Qonto offre altre coperture per i casi più gravi:

In caso di invalidità permanente o decesso a causa di incidenti per esempio, sia che si verifichino su mezzi pubblici sia che accadano su mezzi noleggiati durante un viaggio, oppure i danni materiali causati a un veicolo sempre noleggiato.

L’assicurazione paga anche la cauzione in caso di procedimenti giudiziari, per aver violato involontariamente la legislazione di un Paese straniero.

Ci sono poi gli oggetti personali che possono essere smarriti o rubati: quelli particolarmente vitali come medicinali, lenti, apparecchi acustici o documenti vengono risarciti.

Le questioni spinose più frequenti però, legate all’uso delle carte, sono le truffe online che possono avvenire a seguito di sottrazione della propria carta, che viene usata in modo fraudolento.

Può anche succedere che un dipendente o un collaboratore effettui acquisti non autorizzati dall’azienda o ancora il materiale ordinato online non sia conforme a quello acquistato o risulti danneggiato: sono tutti casi trattati e coperti dalle polizze Qonto.

Cosa fare in caso di furto o smarrimento della carta?

Il vantaggio dei conti correnti online è proprio dato dalla possibilità di compiere tutte le operazioni autonomamente. Un Conto corrente aziendale è già molto impegnativo per i numerosi movimenti che lo caratterizzano: il fatto di avere tutto a portata di mano lo rende molto più fruibile.

In caso di furto o smarrimento della carta Qonto è possibile bloccarla direttamente dall’applicazione: normalmente in casi come questo è necessario effettuare una chiamata al servizio clienti e questo avviene anche per conti che nascono esclusivamente online.

La particolarità di Qonto è invece quella di non dover contattare l’assistenza e di poter immediatamente mettersi al riparo dai pericoli con un semplice click.

Exit mobile version