Quali sono le differenze tra carte prepagate e carte di debito?

Breve introduzione sulle carte prepagate, caratteristiche e funzionamento. Ci sono differenze tra carte prepagate e carte di debito? Vediamo quali sono le principali.

Quotidianamente si parla molto spesso di carte prepagate, carte di credito o di debito ma le differenze sono sostanziali e non sempre facili da comprendere, soprattutto per i meno esperti.

Differenze tra Carte Prepagate e Carte di Debito

Differenze tra carte prepagate e carte di debito

Gli istituti di credito nelle loro offerte inseriscono carte di questo genere ma non è facile scegliere l’offerta più vantaggiosa in base alle proprie esigenze, per questo motivo è necessario fare chiarezza.

Oggi ti voglio spiegare come una carta prepagata possa differenziarsi di molto rispetto ad una carta di debito. Vediamo dunque tutte le peculiarità delle due carte prese in esame.

Carta di debito: cos’è e come funziona

La carta di debito è una tessera di pagamento che solitamente viene fornita all’apertura di un conto corrente, è associata all’IBAN del conto ed è gratuita nella maggior parte dei casi, viene dunque compresa nel canone annuo o mensile del proprio conto.

Ma quali operazioni si possono svolgere con una carta di debito? Sicuramente permette di poter prelevare presso un qualsiasi sportello ATM nazionale ed internazionale, e funziona anche come carta adatta ai pagamenti mediante dispositivo POS.

Fino a qualche tempo fa, però, con la carta di debito non era possibile fare acquisti online ma, con l’evoluzione della tecnologia bancaria, ad oggi, questa eventualità è ormai una realtà.

Fare un acquisto con la carta di debito significa attingere al denaro presente sul tuo conto corrente e per questo motivo è necessario che siano disponibili i fondi al momento di completare la transazione. In caso contrario il pagamento non andrà a buon fine.

Il circuito italiano delle carte di debito è il Bancomat da cui deriva erroneamente il nome della carta; altri circuiti conosciuti all’estero sono Maestro, Visa Electron o V-Pay.

Carta prepagata: cos’è e come funziona

La carta prepagata è una tessera senza vincoli, non collegata al conto corrente, ricaricabile secondo l’importo desiderato.

Le somme vengono ricaricate proprio sulla carta e sono collegate ad un borsellino elettronico e il pagamento viene addebitato all’istante.

Ecco quindi le principali differenze tra carte prepagate e carte di debito: non sono collegate al conto corrente e si possono ricaricare in qualsiasi momento prima di effettuare un qualsiasi acquisto.

Attenzione, però, il successo di queste carte, negli ultimi anni, ha portato le banche a puntare molto su tale prodotto fino a farlo diventare una vera e propria alternativa ad un conto bancario.

Le ultime carte prepagate emesse dispongono di un IBAN e permettono di ricevere bonifici.

Ma a cosa serve la carta prepagata? Molto utile per le spese quotidiane da effettuare nei negozi ma soprattutto online, per evitare eventuali truffe o clonazioni della carta e conseguente perdita dei fondi presenti sul conto corrente.

Puoi ricaricare solamente l’importo necessario per completare una transazione e quindi evitare problemi al tuo conto principale in caso di truffe online.

Anche in questo caso l’addebito della spesa è diretta e contestuale all’atto di acquisto, quindi, se non ci sono fondi la carta è inutilizzabile fino a ricarica avvenuta.

Anche la carta prepagata appartiene ad un circuito e quelli più comuni sono Visa Electron e MasterCard, uno dei più importanti circuiti presenti in tutto il mondo.

Se si viaggia spesso e le destinazioni sono mete fuori dall’Europa, MasterCard viene quasi sempre accettata, ma le carte prepagate non sono utili per garantire il noleggio di un’auto o la prenotazione di un hotel; in questi casi sarà necessario avere una carta di credito.

Carta di debito o carta prepagata; quale scegliere?

Le due carte prese in esame sono prodotti differenti tra loro e la scelta dipende dall’utilizzo del prodotto; se hai necessità di aprire un conto corrente puoi optare per la carta di debito, altrimenti potresti valutare l’utilizzo di una carta prepagata.

Tra le differenze tra carte prepagate e carte di debito, tieni presente che la prepagata ricaricabile può avere costi differenti rispetto ad una debit card.

Attenzione anche agli acquisti online; se sei un amante di questo tipo di commercio elettronico, la carta prepagata potrebbe essere la soluzione più adatta rispetto alla carta di debito.

Dal punto di vista della sicurezza invece, entrambe offrono buone garanzie.

Se non c’è la possibilità di ottenere una carta di debito e si ha la necessità di avere una certa somma da spendere per acquisti su internet o all’estero, la carta prepagata è una buona soluzione anche se il suo uso è sempre limitato alla somma disponibile.